La Spezia chiude il 2016 inaugurando Piazza Verdi con l’intervento di Daniel Buren

La piazza cofirmata dal grande artista con l’architetto Vannetti, nell’ambito di un intervento di riqualificazione e pedonalizzazione dello spazio pubblico sarà però completa solo tra un mese. E nel frattempo si accendono le polemiche

 

Non ha avuto l’accoglienza riservata alla macro operazione di Christo sul Lago di Iseo, questo progetto di Daniel Buren per la città di La Spezia, in Liguria, che fin dai progetto ha avuto una gestione alquanto travagliata. Ora è stato inaugurato, ma ancora in fieri, con l’obiettivo di essere completato in un mese. L’intervento in realtà si pone all’interno della riqualificazione e riprogettazione di Piazza Verdi, cofirmata dall’artista francese con l’architetto Giannantonio Vannetti. Lo spazio, prima percorso da auto, una volta completati i lavori, sarà invece pedonalizzato completamente. Ma il progetto non ha riscontrato il pieno appoggio da parte della cittadinanza, irritata dai costi esorbitanti, raddoppiati rispetto alla proposta iniziale (da 2 milioni di euro a 3,7) e dalla consegna con grande ritardo.

AMORE E ODIO PER IL PROGETTO

L’intervento di Daniel Buren consiste in una progressione di archi colorati che accompagnano il camminamento pedonale, dei “portali” che incorniciano lo sfondo, in un gioco di forme geometriche e tinte primarie e complementari che richiamerebbero il mosaico di Palazzo delle Poste, nella stessa piazza (e non fanatismi calcistici, come qualche malevolo avrebbe suggerito). Agli archi sono accompagnati dei pilastri bianco-neri che cadenzano con la propria presenza lo spazio. Ma il progettista e Buren fanno sapere che saranno gli ultimi 20 giorni di lavoro a far capire ai cittadini come funziona il tutto, con le luci e gli ultimi pilastri. L’artista francese ha fatto infine notare, riportano le cronache del territorio ligure, che le polemiche non sono mancate nemmeno per il proprio intervento al Palais Royal di Parigi, visitato successivamente da 90 milioni di persone in 30 anni. Come si dice, il tempo sarà galantuomo. Ecco alcune immagini della piazza…

FONTE ORIGINALE
http://www.artribune.com/progettazione/architettura/2017/01/la-spezia-piazza-verdi-daniel-buren/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *